Cronaca

Antonella Di Massa scomparsa da 12 giorni, cercata ovunque e trovata morta dai giornalisti: tutto quello che non torna

La donna di 51 anni era svanita nel nulla a Ischia. Il cadavere trovato in un terreno privato dagli inviati di "Chi l'ha visto?". Era morta da non più di 24 ore. Ma dove è stata nei giorni precedenti? Le ricerche erano proseguite per giorni, la zona era stata battuta da personale specializzato, con droni, termoscanner e cani molecolari. Tutti gli aspetti da chiarire, si attende l'autopsia

Antonella Di Massa, 51 anni, una donna definita dai conoscenti "solare e discreta", era scomparsa nel nulla a Ischia 12 giorni fa. A trovarla morta ieri, in un terreno privato, adagiata tra alberi d'arancio, nella frazione di Succhivo, Comune di Serrara Fontana, sono stati gli inviati di "Chi l'ha visto?".

Coordinate dai carabinieri, le ricerche di Antonella Di Massa erano andate avanti giorno e notte. Ed erano state a tappeto. Nemmeno una traccia, nonostante fossero state battute anche zone impervie e isolate. Sull'isola in queste due settimana l'hanno cercata ovunque. In serata si è appreso che, da un primo esame del corpo, la donna era morta da non più di 24 ore.

Antonella Di Massa trovata morta a Ischia: attesa per l'autopsia

Si attende l'autopsia, già disposta, e non si può escludere alcuna ipotesi. Ma dove ha trascorso tutti questi giorni, mentre la cercavano con droni, termoscanner e cani molecolari? Tutta l'area rurale era stata perlustrata a lungo. Era sempre stato lì, non visto da nessuno, il suo corpo? Un giallo al momento inspiegabile.

Il corpo di Antonella Di Massa era, di fatto, a poche centinaia di metri dal parcheggio dove era stata ritrovata la sua auto. Gli inviati della trasmissione di Federica Sciarelli stavano ripercorrendo il percorso che la donna poteva aver seguito il giorno della scomparsa, quando hanno fatto una piccola deviazione, si sono inoltrati nella vegetazione e hanno notato il cadavere. Era a pochi metri da un cancelletto. Vicino a lei, un sacco di plastica nero.

La scomparsa

Antonella Di Massa viveva a Ischia (Napoli) con il marito e le figlie. Sabato 17 febbraio è uscita a fare la spesa e ha scambiato qualche parola con un'amica, una giornata come tante, poi è tornata a casa e ha sistemato la spesa ma è uscita nuovamente con la sua auto: una Panda bianca. Si sarebbe diretta verso Panza, comune montano dell'isola, poi ha lasciato l'auto in un parcheggio. Una videocamera l'ha immortalata mentre lasciava a piedi l'area di sosta: indossava un piumino con il cappuccio alzato - anche se faceva caldo quel giorno - e aveva una busta di plastica in mano. 

Come è morta Antonella? È stato un gesto volontario? Dove è rimasta per tutti questi giorni? "Siamo rimasti molto scioccati" ha raccontato Francesco Paolo Del Re, il noto inviato della trasmissione "Chi l'ha Visto?", che con il collega Marco Monti ha trovato il corpo. "La nostra speranza - ha aggiunto - era quella che Antonella avesse lasciato l'isola da sola con un traghetto, non ci aspettavamo che fosse morta''. E nessuno si aspettava che fosse in una zona in cui le ricerche erano state portate avanti da decine di uomini.

Il giallo delle ricerche: "In quel pezzo di terra era entrata un sacco di gente"

"Io e il mio collega Marco Monti siamo qui dal 19 febbraio, siamo arrivati a Ischia a due giorni dalla scomparsa di Antonella" ha raccontato l'inviato della tv pubblica. "Le nostre ricerche si sono concentrate sempre nella zona dove ci sono stati gli ultimi avvistamenti della donna da parte delle telecamere. Stamattina stavamo ripercorrendo la strada che alcuni testimoni ci avevano indicato come quella percorsa dalla donna, apparsa incappucciata in un video, e a una distanza di venti metri da dove era stata vista l'ultima volta ci siamo accorti che c'era un pezzo di terreno recintato e una porta mezza scardinata che chiudeva una proprietà privata''.

''Anche noi, come hanno fatto tutti in questi giorni, siamo entrati e in quella proprietà privata, sotto degli alberi di arance, abbiamo trovato il corpo senza vita di Antonella" ha detto il giornalista. "La cosa strana è che in quel pezzo di terra era entrata un sacco di gente ma nessuno aveva notato il corpo della donna. La prima cosa che abbiamo fatto è stata quella di chiamare il marito della vittima e i carabinieri". Le indagini continuano per fare piena luce sulla tragica fine di Antonella Di Massa.

Resta quella del suicidio, per gli inquirenti, l'ipotesi più concreta. Ma doverosamente si analizzeranno tutte le possibili piste: sul corpo sono state riscontrate leggere escoriazioni. "La nostra comunità è turbata", dice il sindaco di Casamicciola, Giosi Ferrandino.


Si parla di