Cronaca

Malore improvviso al bar: muore davanti ai clienti

Roberto Soldati, titolare dal Davai Caffè di Maclodio, in provincia di Brescia, si è sentito male davanti ad una collega e ai clienti del locale. Inutili i tentativi di rianimarlo, per lui non c'è stato nulla da fare

Foto di repertorio Ansa

Si è sentito male sotto gli occhi dei clienti che serviva ogni giorno al bancone del suo bar, un malore improvviso che non ha lasciato scampo a Roberto Soldati, titolare dal Davai Caffè di Maclodio, in provincia di Brescia.

Residente a Travagliato, classe '67, Soldati è deceduto intorno alle 11 di ieri, sabato 10 settembre, davanti agli occhi di tre clienti e della barista che lo assisteva sul lavoro. L'uomo è crollato a terra dopo essere uscito a fumare: era privo di sensi e – nell'attesa dell'ambulanza, arrivata nell'arco di pochi minuti – i presenti gli hanno praticato il massaggio cardiaco. I sanitari hanno poi provato disperatamente a rianimarlo, ma il suo cuore non ha più ripreso a battere.

Soldati era un volto noto, non solo per la sua attività di barista a Maclodio. Gestiva infatti altri due locali, uno in Franciacorta e uno a Trenzano, nella frazione di Cossirano. Sul luogo della tragedia sono intervenuti anche i carabinieri di Trenzano e gli agenti della Locale.

Si parla di